Vacanze Croazia

Leggete sulle nostre visite a Istria, Ragusa, Lissa, Brazza, Lesina, Curzola e a molti altri luoghi in Croazia

img

Cevapi

/
21601 Views

I cevapi sono ben noti in tutte le parti della ex Yugoslavia che era sotto l’Impero Turco ma la ricetta per cevapi non è uguale in tutte le regioni. La differenza è nella carne che si usa per la preparazione di cevapi – in alcune aree si usa il vitello, maiale e manzo o la combinazione di questi tre tipi di carne.

cevapi

Descrivere cevapi a qualcuno che non li ha mai provati non è facile ma se avete l’intenzione di visitare Croazia, potete essere sicuri che troverete cevapi anche nelle destinazioni turistiche più piccole. I cevapi sono simili alle polpette ma sono a forma cilindrica di 5-12 cm di lunghezza, fatti di una combinazione di carne e, a seconda del produttore, serviti con cipolla (qualche volta con cetrioli sottaceto). Vengono serviti in lepinja o somun, un tipo speciale di pane, con kajmak (formaggio) o ajvar – una salsa fatta di peperoni rossi, melanzane e peperoncino.

Ricette per cevapi (8 persone)

Ricetta n°1

Ingredienti: 600 g di carne di vitello, 1 spicchio d’aglio, 1400 g di carne di manzo dal taglio della spalla, 3 pizzichi di pepe, 40 g di sale.

Preparazione: macinate la carne di vitello e manzo, le mettete insieme, aggiungete sale e pepe e mescolate bene. Mescolate 5-10 minuti con la mano e mettete la carne in frigorifero a 3° C per 12 -24 ore. Aggiungete l’aglio tritato, il pepe, mescolate la carne per 10 minuti e formate i cevapi. Fate scaldare un po’ di olio in una padella e mettete ad arrostire i cevapi, da ogni lato per qualche minuto.

[wp_vaccro_it_ad_camp_1]

Ricetta n°2

Ingredienti: 1 kg di carne di manzo dal taglio di petto e 300 g dal taglio della pancia (macinato 2 volte), 1 cucchiaino di bicarbonato, 1 dl di acqua, 1 e 1/2 fette di pane bianco raffermo, ammollato in acqua e scolato.

Preparazione: mescolare tutto, aggiungere sale, se non è grasso, aggiungere l’olio. Se l’impasto è duro aggiungere l’acqua, coprire e lasciare riposare per 1 ora, arrostire o mettere in congelatore se li volete preparare un’altra volta.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

It is main inner container footer text